Matera, o cara

In primo piano

Alla cara Alexia,

che studia Architettura a Matera

Matera, Martedì 23 Giugno 1981. Il Sasso Caveoso , con il cosiddetto “Monterrone”. Panorama (dal Belvedere nei pressi di Palazzo Lanfranchi) verso la Chiesa della Madonna dell’Idris e la Chiesa rupestre di San Giovanni in Monterrone (X-XI sec.); la particolare conformazione della roccia, con la croce sopra, ricorda, nell’immaginario collettivo, il Calvario. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

Matera, 23 Giugno 1981. Panorama dal Sasso Caveoso con la gravina e l’omonimo torrente. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

Matera, 23 Giugno 1981. La Chiesa di San Pietro Caveoso (in basso) e la Chiesa rupestre della Madonna dell’Idris (in alto), visti dal Belvedere nei pressi di Piazza Duomo. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

Matera, un suggestivo particolare del Sasso Barisano, lungo Via Fiorentini, visto dalla terrazza panoramica del Duomo, Martedì 23 Giugno 1981 e un’immagine ripresa Domenica 3 Maggio 2015, con la stessa inquadratura, dopo quasi 34 anni… Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

In occasione della designazione di Matera quale Capitale Europea della Cultura per il 2019, mi fa piacere rispolverare alcune vecchie diapositive dal mio Archivio.

L’emozione della prima volta ed il mio primo contatto “fotografico” con l’incantevole Matera (24 diapositive) è avvenuto Martedì 23 Giugno 1981; ero in compagnia del Prof. Aldo Siciliano, docente di numismatica presso l’Università di Lecce, che doveva schedare un’importante collezione di monete presso il Palazzo Malvinni Malvezzi della Provincia di Matera, situato in Piazza Duomo. Parcheggiata la mia nuova Fiat 131 diesel in Piazza Duomo, mi recai al Museo Archeologico “Ridola” e poi, partendo da Palazzo Lanfranchi, due scugnizzi mi accompagnarono in giro per i Sassi. Qualche anno dopo, nel 1987 ho condotto in visita guidata nel cuore dei “Sassi” e poi al Lago di San Giuliano i miei alunni dell’I.T.I.S. “E. Mattei di Maglie”. Gli ultimi due contatti il 28 Maggio 2000 (dopo una memorabile visita alla cava di Altamura, con le orme dei dinosauri) ed il 24 febbraio del 2004, sempre in compagnia di cari amici.

Lecce, 23.X.2014

Ing. Gianni Carluccio

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Castro perla del Salento. Dalle mura messapiche al santuario di Atena, dal porto di Enea, dalle acque cristalline, alle meravigliose grotte, per concludere a pranzo “Da Amedeo”

In primo piano

 

Castro (Lecce). Il centro storico con il Castello Aragonese.

Castro. Il porto di Enea ricordato da Virgilio, che probabilmente, data la perfetta descrizione, era stato sul posto o aveva ripreso le indicazioni dagli Annales di Quinto Ennio, che certamente, da buon Salentino, conosceva questi luoghi.

Castro, Ristorante "Da Amedeo": linguine allo scoglio.

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Ottaviano Augusto, il fondatore del primo Impero, iniziò la sua marcia da Lecce nel 44 a.C.

In primo piano

A Ida

 

 

Gaius Iulius Caesar Octavianus Augustus

(Roma 23.9.63 a.C. – Nola 19.8.14 d.C.)

Ritratto in marmo di Ottaviano ancora in giovane età (Roma Musei Capitolini, Stanza degli Imperatori, Coll. Albani. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

* Questo ritratto appartiene alla tipologia delle raffigurazioni dei generali romani di II-I sec. a.C.

Busto in marmo di Augusto con corona gemmata (Roma, Musei Capitolini, Stanza degli Imperatori, dal Celio. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

* Questo ritratto che raffigura Augusto maturo con corona aurea, composta da foglie di quercia in lamina d’oro e pietre preziose, potrebbe essere stato creato in concomitanza con il triplice trionfo celebrato nel 29 a.C.

Statua di Augusto in veste di Pontefice. (Roma, Palazzo Massimo. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

* Questa statua esprime con un linguaggio classicistico, tipico degli anni del regno di Augusto (27 a.C. – 14 d.C.), la pietas del principe nei confronti degli dei e il suo rispetto nei confronti della tradizione. 

In occasione della ricorrenza del bimillenario della morte di Augusto, che ricorre quest’anno, mi fa piacere pubblicare alcune immagini e documenti del mio Archivio. Grazie ad una preziosa pubblicazione del 1937 di Giuseppe Gabrieli, avuta in regalo da mio nonno Comm. Realino Schipa, potremo risalire ai giorni della presenza di Ottaviano Augusto a Lecce, nella primavera del 44 a.C. ed affermare con Giuseppe Gabrieli che "Il fondatore del primo Impero iniziò la sua marcia da Lecce"!

Ing. Gianni Carluccio

 

* Tutte le immagini, ove non diversamente specificato, appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Salento, anima di pietra

In primo piano

E’ in libreria "Salento, anima di pietra", ed. Grifo 2013. Hanno collaborato dodici prestigiosi autori, con splendide fotografie di Pierluigi Bolognini. Il mio articolo "Salento megalitico", dedicato ad Anna Palumbo in ricordo del padre Giuseppe, comprende 32 pagine (pp. 91-122) con 59 illustrazioni (46 di Pierluigi Bolognini e 13 mie).

– CONFERENZA STAMPA: Giovedì 19 dicembre ore 11:30 presso il Museo dell’Ambiente (Centro Ecotekne, Via Monteroni, Lecce) verrà presentato il volume in una conferenza stampa dai curatori e da tutti gli autori che vorranno intervenire.

– PRESENTAZIONE: Venerdì 20 dicembre ore 18:00 presso il Museo Comunale ALCA di Maglie verrà presentato il volume. Parteciperanno i proff. Paolo Sansò, Genuario Belmonte, Medica Assunta Orlando e tutti gli autori che vorranno intervenire.

– SERATA A TEMA: Lunedì 30 dicembre alle ore 18:00 presso l’Auditorium del Comune di Zollino. Presenteranno il volume i proff. Gianni Carluccio e Michele Mainardi e tutti gli autori che vorranno intervenire.
 

Ing. Gianni Carluccio, Dicembre 2013

* Per l’immagine di Giuseppe Palumbo, datata 1909, pubblicata nella prima pagina del mio articolo, ringrazio personalmente l’Avv. Antonio Chiga, Vice-Sindaco di Zollino, che mi ha dato la possibilità che fosse pubblicata nell’ambito del mio lavoro, sotto copyright.

La cartolina-invito relativa all’evento di Zollino di Lunedì 30 Dicembre 2013.

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore.

Continua a leggere

I fenicotteri e Schipa

In primo piano

   

Ringrazio per questa "bella" recensione del mio sito Roberto Guido, Direttore di "quiSalento", la più bella e importante rivista Salentina (che consiglio a tutti!) e l’autore della stessa Edoardo Polito. Sicuramente il poco spazio a disposizione ha impedito di ricordare espressamente che nel sito, oltre alle belle foto ed a vari articoli su Tito Schipa, ci sono anche importanti lavori sugli altri Salentini Illustri: da Quinto Ennio a Domenico Modugno, da Carmelo Bene a Michelangelo Schipa, ma sono felice per la citazione e per l’immagine dei fenicotteri rosa… GRAZIE!

Ing. Gianni Carluccio – Responsabile Archivio Tito Schipa 

 

ANXUR LUMINA CON LA REGIA DI TITO SCHIPA JR.

 

Una splendida realizzazione nel Parco Archeologico di Terracina, con la Regia di Tito Schipa Jr. ed i costumi di Adriana Ruvolo.

* Le ricostruzioni al computer sono di Francesco Gabellone, i disegni di Stefano Cannelli.

Ecco perché Tito era assente a Lecce nel trittico 30-31 Agosto e 1° Settembre…

* Le immagini sono tratte dal sito anxurlumina.it. Per vedere un breve video dimostrativo: http://www.youtube.com/watch?v=zp43tmjJ_qo .

 

Continua a leggere

Rudiae, patria del Poeta latino Quinto Ennio

In primo piano

 

LA MESSAPICA RUDIAE *

di Gianni Carluccio

 

* Testi e foto sono dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore.
 
 
Posta a brevissima distanza sia da Cavallino che da Lupiae (Lecce), fu la patria di Quinto Ennio, padre della letteratura latina, che vi nacque nel 239 a.C., 30 anni dopo la conquista romana del Salento (il poeta morì a 70 anni, a Roma, nel 169 a.C.).
 

PUGLIA ARCHEOLOGICA con Lorenzo Capone

 

"Al caro Gianni con il quale ho "peregrinato" in tutta la regione. Lorenzo 8.2.2012". Questa la gradita dedica dell’amico Editore Lorenzo Capone, apposta sulla nuova edizione della sua "Puglia Archeologica", appena uscita. Si tratta di un volume ricchissimo di belle immagini, tutte da gustare. Grazie Lorenzo!

 

Continua a leggere

QUINTO ENNIO, nuove ricerche

In primo piano

 

E’ finalmente pronta una presentazione, da me curata, sul Padre della letteratura latina, che, essendo nato a Rudiae (i resti dell’antica città messapica e poi romana sono all’interno del territorio comunale di Lecce), possiamo quasi considerare un nostro concittadino…

Continua a leggere