La grande festa per i 35 anni del QUOTIDIANO di LECCE

 

Lecce, Chiostro dei Domenicani, Venerdì 6 Giugno 2014. Il discorso del Direttore del Nuovo Quotidiano di Puglia Dott. Claudio Scamardella.

Foto ricordo dell’Ing. Gianni Carluccio con la moglie Prof.ssa Ida Blattmann D’Amelj.

Il ‘selfie’ del caro amico Antonio Maggio, Vincitore di Sanremo, con Ida e Gianni all’ingresso del Convento dei Domenicani.

 

* Tutte le immagini, se non diversamente specificato, appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Il "Compleanno" del Quotidiano nelle locandine affisse nei pressi della "storica" edicola del caro amico Emilio Demetrio.

Il gradito Invito da parte del Presidente Azzurra Caltagirone e del Direttore Claudio Scamardella per l’Ing. Gianni Carluccio.

L’On.le Giacinto Urso, graditissimo ospite, all’ingresso del Convento dei Domenicani.

Il portico del Chiostro del Convento dei Domenicani a Lecce.

Foto-ricordo con il neo-Sindaco di Campi Salentina, Prof. Egidio Zacheo con a fianco la consorte Sig.ra Gabriella e con la Dirigente del Liceo Classico "G. Palmieri" di Lecce, Prof.ssa Loredana Di Cuonzo con a fianco la Prof.ssa Ida Blattmann D’Amelj.

Alcune immagini del Chiostro dei Domenicani durante la presentazione del filmato commemorativo per i 35 anni del Nuovo Quotidiano di Puglia.

La Presidente Azzurra Caltagirone durante il suo discorso.

In prima fila i Prefetti di Lecce e Brindisi.

Il magnifico scenario del chiostro dei Domenicani. Sulla destra l’Editore Dott. Lorenzo Capone con a fianco l’amico giornalista Nicola De Paulis.

L’amico Dott. Eraldo Martucci presenta il programma musicale della serata.

L’esibizione della bravissima Rachele Andrioli che ha eseguito alcune canzoni indimenticabili, tra queste: "Parlami d’amore Mariù".

Foto-ricordo con un gruppo di amici. Da sin.: Francesco Libetta, Gigi Coclite, Eraldo Martucci, Rachele Andrioli, Rocco Nigro, Gianni Carluccio, Daniele Vitali e William Greco.

Gianni Carluccio con due nomi storici del Quotidiano, gli amici Antonio Corcella e Fernando Colaci.

Gianni Carluccio con l’amico Massimo Melillo, ideatore del mitico "paginone" del Quotidiano.

—————————————————————————

Sono nato "giornalisticamente" con Quotidiano…
di Gianni Carluccio

Conservo ancora alcuni numeri de "La Tribuna del Salento" (antesignana del "Quotidiano") che ricevevo, da abbonato, al mio indirizzo di Napoli, dove a fine marzo 1979 conseguivo la Laurea in Ingegneria. Rientrato a Lecce, il 5 Novembre 1980 fu pubblicato sul "Quotidiano" un primo articolo che mi riguardava, a firma di Gianfranco Scrimieri (con richiamo in prima pagina), grazie ad un’importante scoperta archeologica che avevo fatto a Vaste: si trattava di un capitello messapico del VI se. a.C. che, come disse il prof. Francesco D’Andria, rappresentava fino a quel momento la più antica scultura in pietra leccese. Cominciai allora a collaborare con l’Istituto di Archeologia dell’Università di Lecce, che aveva la sua sede nello stesso edificio che ospitava il "Quotidiano", dov’erano tanti amici giornalisti, tra i quali il già citato Gianfranco Scrimieri, Carla Petrachi, Renato Moro e l’indimenticabile Antonio Maglio. Da quel momento i contatti con "Quotidiano" divennero strettissimi: erano infatti i primi anni della ricerca archeologica su Vaste, che mi vide protagonista.
Ricordo che, in occasione della presentazione dei risultati della prima campagna di scavi effettuata a Vaste da parte dei proff. D’Andria e Lamboley (avvenuta il 1 Agosto del 1982), si preparava sul "Quotidiano" un paginone al quale fui chiamato a collaborare e perciò passai buona parte della notte tra il 30 ed il 31 Luglio 1982 presso la Tipografia del giornale, fino a quando non riuscii a vedere il "prodotto finito", con un mio disegno del famoso "Ipogeo delle Cariatidi". Solo allora, felicissimo, partii per Metaponto dove mi attendeva la mia futura moglie, impegnata nella ricerca archeologica, per poi rientrare a sera a Vaste, giusto in tempo per presentare le mie diapositive relative alla città messapica. Poi nell’Agosto dello stesso anno avvenne l’incontro a Otranto con l’On.le Signorile, primo sostenitore del "Quotidiano", in occasione della Mostra "Otranto, Archeologia di una Città", voluta dal prof. D’Andria, alla quale ebbi la fortuna di collaborare.
Da quel momento Quotidiano è entrato nella mia vita e nei miei ricordi che conservo materialmente, oltre che gelosamente! Poi con Tito Schipa è cominciata un’altra storia che continua ancora… Grazie ed Auguri dunque a tutti gli amici giornalisti che hanno fatto e fanno grande "quotidianamente" questo magnifico prodotto tutto Salentino.

Lecce, 4 Giugno 2014

Ing. Gianni Carluccio
Responsabile Archivio "Tito Schipa"

Il Quotidiano di Lecce del 5 Novembre 1980, con il ritrovamento del capitello messapico di Vaste ad opera dell’Ing. Gianni Carluccio.

Il Quotidiano di Lecce del 31 Luglio 1982 con la presentazione dei risultati degli scavi di Vaste ed il disegno dell’Ipogeo delle Cariatidi ad opera dell’Ing. Gianni Carluccio (nella foto assieme al "suo" capitello messapico).

Gianni Carluccio con Ida Blattmann D’amelj all’inaugurazione della Mostra: "Otranto Archeologia di una Città" (1982).

L’On.le Claudio Signorile in compagnia della sua famiglia in visita alla Mostra di Otranto, Agosto 1982. Si distinguono tra gli altri il Prof. Cosimo Pagliara e l’Ing. Gianni Carluccio, tra i curatori della Mostra voluta dal Prof. Francesco D’Andria.

Due numeri del settimanale leccese LA TRIBUNA DEL SALENTO del 3.11.1971 e 3.12.1971. Da notare la scoperta della Grotta di Giuggianello e la denunzia dello stato di abbandono degli Affreschi della Cripta Bizantina di S. Maria degli Angeli di Vaste – Poggiardo e del Ninfeo delle Fate a Lecce (Coll. Ing. Gianni Carluccio, copyright).

* "LA TRIBUNA DEL SALENTO", presente nel panorama giornalistico salentino fin dal 1959, cessò le pubblicazioni nel 1979, per confluire, soprattutto grazie alla ferrea volontà di Antonio Maglio, nel QUOTIDIANO di Lecce. Nel 1971, anno a cui si riferiscono gli stralci riportati (ricevevo il settimanale leccese a Napoli, da studente d’Ingegneria, in Via Canzanella Vecchia 49 a Fuorigrotta) era Direttore Ennio Bonea, Condirettore Antonio Maglio, Direttore Responsabile Salvatore Vergari. Direzione, Redazione e Amministrazione erano in Via degli Ammirati, 12 a Lecce. La stampa era affidata all’I.T.E.S., in Via Sozy Carafa, 74 – Lecce (G.C.).

2 pensieri su “La grande festa per i 35 anni del QUOTIDIANO di LECCE

  1. Caro Gianni,
    a mio parere alcune delle foto da te pubblicate e copia di qualche articolo, insieme ad altri che hanno fatto la storia del giornale, avrebbero potuto essere pubblicate su i numeri speciali stampati in occasione del 35° compleanno del “Quotidiano”, in quanto fanno parte della storia della ricerca storico-archeologica del Salento, portata a conoscenza del pubblico salentino, come mai era prima avvenuto”.

    Saluti, Nicola

    • Caro Nicola,
      ti ringrazio x il commento. Forse il nostro comune e caro amico Teo Pepe farà qualcosa. Nel frattempo ho provveduto sul mio sito.
      Un abbraccio, Gianni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*