Torre di Belloluogo (Lecce), Apertura F.A.I. 22.3.2015

dedicato a Giacomo Mazzeo

Elena Carluccio

e Patrizia Erroi

 

La Prof. Ida Blattmann D’Amelj con le sue alunne ed alunni del Liceo Classico "Virgilio" di Lecce (Dirigente Prof.ssa Filomena Giannelli), all’interno del vano al piano terra della Torre di Belloluogo. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio, Lecce 22 Marzo 2015.

Un’allieva del Liceo Classico Virgilio pronta ad illustrare i bellissimi affreschi presenti all’interno della piccola cappella al piano nobile della Torre di Belloluogo.

Lecce. La Torre di Belloluogo, di età angioina, in occasione dell’apertura con il F.A.I. copyright Ing. Gianni Carluccio.

La Capo Delegazione del F.A.I. di Lecce, Prof.ssa Rossella Galante Arditi di Castelvetere, con la Prof.ssa Ida Blattmann D’Amelj, docente di Storia dell’Arte presso il Liceo Classico "Virgilio di Lecce" e componente della Delegazione F.A.I. di Lecce, all’apertura della Torre di Belloluogo. Lecce, domenica 22 Marzo 2015, foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

La Prof.ssa Ida Blattmann D’Amelj con l’Arch. Patrizia Erroi, progettista dell’ottimo recupero della Torre di Belloluogo, in occasione di un primo sopralluogo alla Torre. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio, 4.3.2015.

La Prof.ssa Ida Blattmann D’Amelj con la Prof.ssa Rossella Galante Arditi di Castelvetere.

La Prof.ssa Rossella Galante Arditi di Castelvetere e la Prof.ssa Ida Blattmann D’Amelj con le alunne e gli alunni del Liceo Classico "Virgilio" di Lecce, in occasione di un sopralluogo alla Torre di Belloluogo. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio, 10.3.2015.

Domenica 22 Marzo 2015. Torre di Belloluogo, Lecce, Giornata di Primavera F.A.I. Visitatori sotto la pioggia…

La scala d’accesso alla vasca-"ninfeo", nei pressi della Torre di Belloluogo. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

L’ambiente rupestre nei pressi della Torre di Bellouogo. In primo piano la vasca di un trappeto e sulla destra la vasca-ninfeo. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

Uno schizzo della zona dell’insediamento rupestre, con ninfeo e trappeto. Dalla Tesi di Laurea di Elena Carluccio, copyright Ing. Gianni Carluccio.

In queste immagini l’Ing. Gianni Carluccio con l’amico Dott. Giacomo Mazzeo, Segretario Generale della Provincia di Lecce, nuovamente assieme alla Torre di Belloluogo dopo i primi studi di 25 anni fa…

Il magnifico pavimento in pietra leccese al piano terra della Torre.

Una scala a chiocciola conduce dal piano terra sulla terrazza.

Gianni Carluccio e Giacomo Mazzeo sulla terrazza della Torre di Belloluogo.

Le strutture difensive in cima alla Torre di Belloluogo.

Il Campanile del Duomo di Lecce visto dalla Torre di Belloluogo.

L’ingresso alla Torre visto dall’alto.

La zona rupestre a nord della Torre, con un interessante pozzo.

Ed ora una serie di foto ricordo…

All’interno della cappella al piano nobile della torre, un aspirante Cicerone, del Liceo Virgilio di Lecce, illustra ai visitatori gli affreschi medioevali.

 

Gli amici Dott.ri Lorenzo e Federico Carlino.

L’amico scultore Antonio Miglietta.

Un interessante graffito inedito riconosciuto dall’Ing. Gianni Carluccio nel corso della Giornata F.A.I. Si tratta di un uomo che impugna una balestra. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

 

Altri interessanti graffiti già noti e da me pubblicati.

La torre vista dal lato settentrionale, con in primo piano il Rivellino.

L’amico Giacomo Mazzeo e sullo sfondo, al centro, la nicchia con i graffiti da lui pubblicati.

Gianni Carluccio con gli amici speleologi Antonio Adamo e Francesco De Natale (assieme al figlioletto, speleologo in erba), che molti anni fa esplorarono alcune cavità sotterranee, ricche di graffiti, nei pressi della torre.

Gianni Carluccio con i cari amici Alexia e Luca.

La vasca-ninfeo.

Il profondo pozzo che ha una corrispondente apertura, in alto, sul piano di campagna.

Un altro graffito, forse un’imbarcazione.

Un graffito "MP 1529".

Il trappeto.

Altri graffiti nel vano più settentrionale, che fu adibito a prigione.

Gianni Carluccio con l’amico Dott. Maurizio Guagnano, titolare della Libreria Liberrima.

Dulcis in fundo… sono riuscito a fare una visita guidata alla cara e giovanissima Dott.ssa Maria Harvey, dottoranda presso l’Università di Cambridge, con tesi sul mecenatismo di Raimondo Orsini del Balzo e Maria d’Enghien.

Sono le 18.20 quando si chiude. A Ida e Gianni il meritato riposo, con un’indimenticabile cena a casa di Gabriella e Sandro…

12 pensieri su “Torre di Belloluogo (Lecce), Apertura F.A.I. 22.3.2015

  1. Caro Gianni, l’aver dedicato questo spazio su Belloluogo, con le tue belle foto, anche a me, oltre che a tua figlia Elena, e’ l’ennesima testimonianza della tua profonda amicizia e te ne sono immensamente grato. Tu sai quanto mi sia caro quel sito, che ora ho rivisto ancora più affascinante, con l’emozione di esserci ritornato dopo ben 25 anni. Che meraviglia la torre, con quella cappellina, quella scala a chiocciola, quella terrazza; e quanto è stupefacente quel fossato, ricolmo di acque sorgive… Un vero tuffo nel passato… E che dire dell’insediamento rupestre, con il sottostante ninfeo, dove i recenti scavi hanno portato allo scoperto un inaspettato “trrappeto” e dove, in una nicchia, rintracciai tanti anni fa interessanti iscrizioni in greco…Grazie infinite, Gianni, per avermi regalato la tua preziosa compagnia nella riscoperta di Belloluogo, dopo “un quarto” di secolo (stiamo proprio invecchiando…), in un pomeriggio davvero indimenticabile. Con la stima di sempre. Il tuo “vecchio” amico Giacomo Mazzeo

    • Caro Giacomo,
      il tuo bel commento mi riempie di gioia e per questo ti sono profondamente grato. Anche io non dimentico le nostre passeggiate, che ogni tanto riprendiamo, ed il tuo prezioso aiuto negli studi sulla Torre di Belloluogo e sulla Torre del Parco. Un abbraccio, Gianni

  2. Carissimo Ing. Carluccio, è sempre un piacere passare una giornata “Culturale” con lei. La ringrazio perchè riesce sempre a farmi scoprire cose nuove e perchè riesce ad entusiasmarmi , ogni volta, al percorso che ho voluto scegliere nella mia vita! Percorso che pochi, come ben sa, riescono ad amare ed apprezzare!
    GRAZIE. Daniela

  3. Quasi un anno dopo e scusandomi moltissimo del ritardo (non si può nemmeno chiamare ‘ritardo’ ormai!), la volevo ringraziare per tutto. E’ stato un piacere incontrarla a Belloluogo, il suo entusiasmo per la Torre e’ stato coinvolgente e mi ha aiutata sempre moltissimo. Grazie mille sopratutto per curare un sito che abbraccia cosi tante sfaccettature del mondo e della cultura salentina, nella speranza che sempre piu’ persone possano fruirne e fermarsi ad ammirare le tantissime pitture che decorano le chiese – rupestri e non – della penisola.

    • Carissima Maria,
      che bella sorpresa! Ti ricordo sempre con affetto e ti ringrazio per il tuo bellissimo commento. Se dovessi tornare a Lecce fatti sentire.
      Un forte abbraccio, Gianni

Rispondi a Elena Carluccio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*