Ricordo del Prof. Cosimo Pagliara – “Poesia di un culto antico”

In primo piano

A Lina,
Marco, Andrea e Irene

Il Prof. Cosimo Pagliara con l’amico Ing. Gianni Carluccio; sullo sfondo uno dei calchi delle pareti della Grotta della Poesia Piccola a Rocavecchia, con i graffiti in lingua messapica e latina (Università del Salento, 8 Giugno 2007).

 

Mercoledì 12 Agosto 2015, presso la sua residenza leccese, ci ha lasciato il Prof. Cosimo Pagliara. In tanti hanno espresso un messaggio di cordoglio alla famiglia dell’illustre docente salentino, e sono giunte anche le parole del rettore dell’ateneo leccese, Prof. Vincenzo Zara: “È scomparso purtroppo il Professor Cosimo Pagliara, tra i fondatori del Dipartimento e della Facoltà di Beni culturali della nostra Università. Fu promotore di numerose rilevanti iniziative di ricerca, tra le quali la scoperta della Grotta della Poesia a Roca Vecchia e la scoperta e lo scavo del sito protostorico di Roca, di cui ha diretto per molti anni le indagini archeologiche. L’Università e il territorio devono molto a questo collega docente e abile e appassionato ricercatore, che seppe lavorare collegando proficuamente le strutture accademiche e quelle di altri enti territoriali e di ricerca”.

Io ero profondamente legato all’amico “Mimmo”, che ho conosciuto nel lontano 1964, quando avevo 12 anni! Tantissimi sono i ricordi, che comincio a pubblicare su questo sito. Ciao Mimmo…

Lecce, 12 Agosto 2015
Ing. Gianni Carluccio

L’Ing. Gianni Carluccio con il Prof. Cosimo Pagliara.

Purtroppo è l’ultima foto con il caro Mimmo, fatta nel giorno di una sua importante Relazione al Convegno “Roca nel Mediterraneo, l’età delle prime navigazioni commerciali”, tenuto presso il Castello di Acaya, dove era anche presente la stupenda Mostra: “Roca nel Mediterraneo” (6 Luglio 2013).

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Arianna Carluccio, Dottoressa in Psicologia – Padova 18.2.2015

In primo piano

Arianna Carluccio ha discusso oggi, Mercoledì 18 Febbraio 2015, presso l’Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione, Corso di Laurea in Discipline della Ricerca Psicologico Sociale, Relatrice Prof.ssa Chiara Meneghetti, una tesi dal titolo: "Apprendimento di descrizioni di ambienti in prospettiva survey e route: Quale relazione con strategie, stili ed abilità spaziali?", ricevendo dalla Commissione esaminatrice il massimo dei voti e la lode. Giovedì 26.2.2015 ore 12.10 l’attesa Proclamazione, per la gioia di mamma, papà ed Elena, che saranno presenti. Auguri alla neo-Dottoressa.

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Il Massiccio del Pollino visto da Gallipoli

In primo piano

"Alla mia cara Arianna

ed a Gianni Morandi, amante del Salento".

Il Massiccio del Pollino visto da Gallipoli.

* Foto Ing. Gianni Carluccio, 21 settembre 2012, ore 19.23.

Questa spettacolare immagine è stata ripresa alle ore 19.27 di Venerdì 21 settembre 2012 dall’Ing. Gianni Carluccio (lo scatto è stato effettuato da uno dei porticcioli di Gallipoli, lato ovest, nei pressi del seno della Purità). Nella foto si riconosce l’Isola di Sant’Andrea con il faro e, sulla destra, il Massiccio del Pollino: il Monte Pollino è alto 2.248 metri s.l.m. e dista in linea d’aria da Gallipoli 150 km.

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore.

Continua a leggere