Otranto, Montagne Albania, Torre S. Emiliano, S. Cesarea, P.to Miggiano, Castro, Vaste e Poggiardo sotto la neve (9.1.2017, con Elena)

In primo piano

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (1)

Otranto, una splendida vista dei monti dell’Albania visti dalla litoranea per Porto Badisco (copyright Ing. Gianni Carluccio).

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (1) -

Otranto, la cava di bauxite. Sullo sfondo le montagne dell’Albania.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (5)

I Monte Acrocerauni dell’Albania (più di 2.000 metri) dei quali ha parlato l’umanista Salentino Antonio De Ferrariis, detto il Galateo.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (2)

Il tratto di costa nei pressi di Torre Sant’Emiliano.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (6)

Il tratto di costa nei pressi di Torre Sant’Emiliano.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (4)

Torre Sant’Emiliano, sullo sfondo i Monti Acrocerauni dell’Albania.NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (9)

Santa Cesarea Terme, sullo sfondo i Monti Acrocerauni dell’Albania.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (8)Porto Miggiano.
NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (10)

Castro Marina, l’approdo di Enea.NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (11)

La mia Vaste.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (12)

La mia Poggiardo (visto che ne sono Cittadino Onorario…), nei pressi della Cripta di Santa Maria degli Angeli, da me studiata e risistemata; sullo sfondo la Chiesa Madre, in Piazza Giovanni Paolo II. * Ques’immagine è dedicata al Sindaco della bella Poggiardo, Dott. Giuseppe Colafati.

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Castro perla del Salento. Dalle mura messapiche al santuario di Atena, dal porto di Enea, dalle acque cristalline, alle meravigliose grotte, per concludere a pranzo “Da Amedeo”

In primo piano

 

Castro (Lecce). Il centro storico con il Castello Aragonese.

Castro. Il porto di Enea ricordato da Virgilio, che probabilmente, data la perfetta descrizione, era stato sul posto o aveva ripreso le indicazioni dagli Annales di Quinto Ennio, che certamente, da buon Salentino, conosceva questi luoghi.

Castro, Ristorante "Da Amedeo": linguine allo scoglio.

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Passeggiata lungo la costa salentina da Castro alle Cesine, cominciando a sognare con una fantastica “alba in Albania”.

In primo piano

 

I Monti Acrocerauni dell’Albania visti da Castro (Lecce), sono le ore 6.40 di Domenica 22 Settembre 2013 (foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

Domenica 22 Settembre 2013 è stata una fantastica giornata iniziata con la incantevole visione di una meravigliosa alba tra i Monti Acrocerauni dell’Albania; poi da Castro alla magnifica Piazza di Vaste, dai fossili di Vitigliano a Santa Cesarea Terme, da Torre di Minervino a Torre Sant’Emiliano, da Porto Badisco a Capo d’Otranto, dal magnifico scenario della baia dell’Orte, con Punta Facì, alla cava di bauxite. Dopo l’indimenticabile sosta pranzo a Otranto… abbiamo proseguito per i laghi Alimini e poi ancora da Torre Sant’Andrea a Torre dell’Orso, da Rocavecchia all’Oasi Naturale delle Cesine.

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore.

Continua a leggere

Eccezionali immagini delle Montagne dell’Albania e delle Isole Greche viste da Santa Cesarea Terme e Lecce

In primo piano

 

Sabato 14 Settembre 2013 è stata per me una giornata indimenticabile. Partito da Lecce senza macchina fotografica per l’ultimo giorno di cure termali a Santa Cesarea Terme, come per un presentimento sono tornato indietro ed ho preso la mia Nikon con super-teleobiettivo da 1.000 mm, capace di scrutare molto in lontananza (la porto sempre con me quando mi reco a S. Cesarea, sperando in una buona visilibilità, ma quel giorno, per la fretta, l’avevo dimenticata).

Appena arrivato a Santa Cesarea Terme mi si è presentato uno scenario incredibile! Non era la prima volta, ma stavolta le montagne dell’Albania (i Monti Acrocerauni, alti più di 2.000 metri), l’Isola di Saseno (Sazanit, nella baia di Valona) e le Isole Greche si vedevano benissimo, anche a occhio nudo. Alle spalle dell’Isola di Fanò (Othonoi) si stagliava l’Isola di Corfù (Kerkira), difficile da avvistare e per di più spezzettata in più isolette a causa della curvatura terrestre (per lo stesso motivo anche l’Isola di Saseno appare divisa in due). A sinistra di Fanò l’Isola di Errikousa (Merlera) e a destra Mathrakion (tutte fanno parte delle Isole Ionie).

* Dedico queste immagini al mio amico metereologo Gino Merico, tecnico dell’A.S.I. (Agenzia Spaziale Italiana), che proprio oggi ci ha lasciato.

Ing. Gianni Carluccio, Santa Cesarea Terme, sabato 14 Settembre 2013.

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore.

Continua a leggere

ALBA IN ALBANIA

In primo piano

Alla mia cara Elena,

amante delle fotografia

ed all’amico Al Bano

 

Castro (LE): sono le ore 6.20 del 9 Settembre 2012 e sta nascendo un nuovo giorno…

... appena tre minuti prima, alle ore 6.17, così si presentava il Canale d’Otranto, con lo splendido scenario dei Monti Acrocerauni dell’Albania, alti più di 2.000 metri, che distano da Castro circa 80 km.

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore.

Continua a leggere

Passeggiata lungo la Costiera Castro – Otranto

In primo piano

 

 Torre Sant’Emiliano (foto copyright Ing. Gianni Carluccio, 1 Maggio 2012).

 

* Queste immagini sono dedicate alla mia cara Arianna.

 

In occasione della festività del 1° Maggio, grazie alle favorevoli condizioni del tempo, ho potuto fare una passeggiata lungo la Costiera Salentina, partendo da Castro Marina e proseguendo per Porto Miggiano, Santa Cesarea Terme, Torre di Minervino, Porto Badisco, Torre Sant’Emiliano, Baia dell’Orte e Otranto. Una prima breve sosta a Diso, dove risiede il famoso regista Giuseppe Bertolucci, attratto dai fuochi d’artificio diurni. Posti splendidi, delusione a Porto Miggiano.

Ing. Gianni Carluccio

* Tutte le foto sono coperte da copyright dell’Ing. Gianni Carluccio, che ne è autore.

Continua a leggere