Matera, o cara

In primo piano

Alla cara Alexia,

che studia Architettura a Matera

Matera, Martedì 23 Giugno 1981. Il Sasso Caveoso , con il cosiddetto “Monterrone”. Panorama (dal Belvedere nei pressi di Palazzo Lanfranchi) verso la Chiesa della Madonna dell’Idris e la Chiesa rupestre di San Giovanni in Monterrone (X-XI sec.); la particolare conformazione della roccia, con la croce sopra, ricorda, nell’immaginario collettivo, il Calvario. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

Matera, 23 Giugno 1981. Panorama dal Sasso Caveoso con la gravina e l’omonimo torrente. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

Matera, 23 Giugno 1981. La Chiesa di San Pietro Caveoso (in basso) e la Chiesa rupestre della Madonna dell’Idris (in alto), visti dal Belvedere nei pressi di Piazza Duomo. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

Matera, un suggestivo particolare del Sasso Barisano, lungo Via Fiorentini, visto dalla terrazza panoramica del Duomo, Martedì 23 Giugno 1981 e un’immagine ripresa Domenica 3 Maggio 2015, con la stessa inquadratura, dopo quasi 34 anni… Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

In occasione della designazione di Matera quale Capitale Europea della Cultura per il 2019, mi fa piacere rispolverare alcune vecchie diapositive dal mio Archivio.

L’emozione della prima volta ed il mio primo contatto “fotografico” con l’incantevole Matera (24 diapositive) è avvenuto Martedì 23 Giugno 1981; ero in compagnia del Prof. Aldo Siciliano, docente di numismatica presso l’Università di Lecce, che doveva schedare un’importante collezione di monete presso il Palazzo Malvinni Malvezzi della Provincia di Matera, situato in Piazza Duomo. Parcheggiata la mia nuova Fiat 131 diesel in Piazza Duomo, mi recai al Museo Archeologico “Ridola” e poi, partendo da Palazzo Lanfranchi, due scugnizzi mi accompagnarono in giro per i Sassi. Qualche anno dopo, nel 1987 ho condotto in visita guidata nel cuore dei “Sassi” e poi al Lago di San Giuliano i miei alunni dell’I.T.I.S. “E. Mattei di Maglie”. Gli ultimi due contatti il 28 Maggio 2000 (dopo una memorabile visita alla cava di Altamura, con le orme dei dinosauri) ed il 24 febbraio del 2004, sempre in compagnia di cari amici.

Lecce, 23.X.2014

Ing. Gianni Carluccio

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Il Castello Carlo V di Lecce

In primo piano

A Ida,

in occasione della Visita Guidata

per le Giornate di Primavera del F.A.I.,

con gli studenti del Liceo Classico Virgilio  di Lecce

La Prof.ssa Ida Blattmann D’Amelj, docente di Storia dell’Arte, Archeologa Medioevale e delegata F.A.I., con alunne e alunni del Liceo Classico Virgilio di Lecce, in occasione della visita guidata presso il Castello Carlo V (14.3.2014) (foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

 

Il lato meridionale del Castello Carlo V di Lecce. Si possono notare la Torre Magistra (a sin.), un corpo di fabbrica elevato che fiancheggia la Torre Mozza (a destra) ed in primo piano il Bastione della S. Trinità (foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

L’Imperatore Carlo V ritratto dal Tiziano (Napoli, Museo Nazionale di Capodimonte, 1533 circa) (foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

Lo stemma dell’Imperatore Carlo V, apposto sulla Porta Falsa o del Soccorso del Castello di Lecce, con in basso l’iscrizione, parzialmente ripresa dai classici latini (Plinio il Vecchio), che così leggo e riporto: "INTER UTRUMQ(UE) SOLEM ANTIPODUM OCCASUM / EXORIENTEMQ(UE) NOSTRUM SUB PEDIBUS O(M)NIA REGIT" (Il significato sintetico è che Carlo V regge sotto il suo imperio ogni cosa, da oriente a occidente) (foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Addio a Maria Luisa Bene

In primo piano

 

* dedicato al musicista Stefano De Mattia, figlio di Maria Luisa Bene.

Maria Luisa Bene con Gianni Carluccio. Lecce, 18 marzo 2005 (casa Carluccio).

Maria Luisa Bene nel giorno del suo 71° compleanno. Santa Cesarea Terme, 8 Aprile 2010 (casa Bene). Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

 

MARIA LUISA BENE

8 Aprile 1939 – 15 Ottobre 2013

 

Addio cara Maria Luisa, rimarrai sempre nel mio cuore.

Gianni Carluccio.

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore.

Continua a leggere

ITINERARI TRAVEL, 2012 – Nobili dimore e Angoli d’Eden: Lecce, Villa Mellone e Santa Cesarea Terme, Villa Sticchi

In primo piano

 

Come già anticipato, è da poco in edicola, ma disponibile anche in rete, la bella rivista "Itinerari Travel" che, nel numero speciale dedicato alle Nobili Dimore e agli Angoli d’Eden in Italia, ha voluto immortalare, unici esempi per la Puglia, le splendide residenze di Villa Mellone a Lecce e di Villa Sticchi a Santa Cesarea Terme.

* Le immagini sono dell’Ing. Gianni Carluccio, che ne detiene il copyright.

Continua a leggere

La Torre del Parco a Lecce (1419)

In primo piano

 a cura di Gianni Carluccio e Ida Blattmann D’Amelj.

 

* In occasione del 1° anniversario del mio sito www.giannicarluccio.it mi fa piacere pubblicare qualcosa su un monumento leccese a me particolarmente caro: La Torre del Parco, fatta edificare dal Principe Giovanni Antonio Orsini del Balzo nel 1419.

Desidero ringraziare quanti hanno voluto lasciare durante quest’anno messaggi di incoraggiamento e quanti si sono voluti complimentare con me, ma soprattutto vorrei ringraziare l’amico Dott. Pompeo Maritati, Presidente dell’Associazione Italo-Ellenica e Vice Presidente del Club UNESCO di Zollino – Grecia Salentina, del quale sono stato Socio-fondatore, senza l’aiuto del quale questo sito non avrebbe visto la luce.

Un motivo di soddisfazione, inoltre, è rappresentato da un messaggio giunto proprio oggi sul sito da parte della direttrice di una rivista di Madrid e pubblicato in coda all’articolo "Pasqua 2012. Auguri Al Bano", nel quale mi si chiede un’intervista su Al Bano e di poter utilizzare alcune foto del mio articolo. Tra le innumerevoli foto riguardanti sul web l’amico Al Bano, mi fa piacere che l’attenzione si sia soffermata sul mio sito, così come era successo per Carmelo Bene, quando La Gazzetta del Mezzogiorno lo ha recensito, dandogli notevole spazio e risalto e per questo ringrazio ancora il Direttore della Redazione di Lecce, Angelo Sabia e la brava giornalista Gloria Indennitate. Ed a questo proposito ringrazio anche l’amico giornalista Piero Lisi, grazie al quale ho potuto aggiungere una significativa sezione sui rapporti tra Carmelo Bene e le città di Campi Salentina, Otranto e Lecce.

Lecce, 21 Giugno 2012

Ing. Gianni Carluccio

Continua a leggere

Villa Mellone, splendida dimora settecentesca, nei pressi di Rudiae (Lecce)

In primo piano

di Ida Blattmann D’Amelj

* Il 28 e 29 marzo 2009, in occasione della XVII Giornata F.A.I. di Primavera, riapriva al pubblico la settecentesca Villa Mellone, situata nella periferia meridionale di Lecce, nei pressi della città messapica e poi romana di Rudiae, patria del poeta latino Quinto Ennio.

Si riporta in questa sede il saggio storico ed illustrativo della Prof.ssa Ida Blattmann D’Amelj, corredato da immagini e disegni dell’Ing. Gianni Carluccio, pubblicato a cura del F.A.I. (Fondo per l’Ambiente Italiano) – delegazione di Lecce, per i tipi dell’Editrice Salentina, Galatina marzo 2009.

Continua a leggere

Carmelo Bene, 16.3.2002 – 16.3.2012

In primo piano

In occasione del decennale della scomparsa del grande Carmelo Bene, mi fa piacere pubblicare alcuni documenti e immagini del mio Archivio.

Gianni Carluccio

* Tutte le immagini, se non diversamente specificato, appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Passeggiata nel Salento, ricordando Adriana Carluccio

 

Il Salento offre sempre immagini incantevoli e quelle che seguono, scattate nel pomeriggio di sabato 21 gennaio 2012, sono dedicate a mia cugina Adriana Carluccio, che è volata nel blu dipinto di blu.

Continua a leggere

Federazione Italiana Club UNESCO. Conv. Naz. Squillace, ottobre 2011. “Invito a tavola nella Grecìa Salentina”; testi di I. Blattmann D’Amelj, grafica di G. Carluccio

 

COMITATO PROMOTORE DEL CLUB UNESCO DI ZOLLINO (LE)

 La “Grecia Salentina

La “Grecìa salentina” è un’isola ellenofona, formata da nove Comuni della Provincia di Lecce: Calimera, Castrignano dei Greci, Corigliano d’Otranto, Martano, Martignano, Melpignano, Soleto, Sternatia e Zollino, nei quali si parla un dialetto neo-greco, noto come griko, ai quali si aggiungono i Comuni di Cutrofiano e Carpignano Salentino, non ellenofoni.

 

Continua a leggere