Elena, Tecnico di Restauro in Beni Culturali. I.V.B.C. Venezia 3.7.2015

In primo piano

Elena, già Laureata in Storia dell’Arte, ha conseguito oggi, presso il prestigioso Istituto Veneto per i Beni Culturali, il Diploma di tecnico del Restauro in Beni Culturali. Auguri Elena.

Venezia, 3 Luglio 2015

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Le Cesine, mon amour

In primo piano

Ad Antonio Canu,
Responsabile Nazionale
Oasi WWF-Italia,
amico ritrovato

Alcuni straordinari scatti dell’Ing. Gianni Carluccio.

In questo caso si tratta di Garzette.

Un Airone cenerino si posa nella palude.

L’Airone Bianco maggiore e una Garzetta.

Una Sgarza ciuffetto.

Falco di Palude.

Garzette in volo nei pressi della Masseria Cesine.

 

Le Cesine, primo amore… che ritorna, assieme a vecchi, indimenticabili e preziosi ricordi…

Le foto (copyright Ing. Gianni Carluccio) sono relative ai mesi di Aprile e Maggio 2015.

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Torre di Belloluogo (Lecce), Apertura F.A.I. 22.3.2015

In primo piano

dedicato a Giacomo Mazzeo

Elena Carluccio

e Patrizia Erroi

 

La Prof. Ida Blattmann D’Amelj con le sue alunne ed alunni del Liceo Classico "Virgilio" di Lecce (Dirigente Prof.ssa Filomena Giannelli), all’interno del vano al piano terra della Torre di Belloluogo. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio, Lecce 22 Marzo 2015.

Un’allieva del Liceo Classico Virgilio pronta ad illustrare i bellissimi affreschi presenti all’interno della piccola cappella al piano nobile della Torre di Belloluogo.

Lecce. La Torre di Belloluogo, di età angioina, in occasione dell’apertura con il F.A.I. copyright Ing. Gianni Carluccio.

La Capo Delegazione del F.A.I. di Lecce, Prof.ssa Rossella Galante Arditi di Castelvetere, con la Prof.ssa Ida Blattmann D’Amelj, docente di Storia dell’Arte presso il Liceo Classico "Virgilio di Lecce" e componente della Delegazione F.A.I. di Lecce, all’apertura della Torre di Belloluogo. Lecce, domenica 22 Marzo 2015, foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Neve a Lecce, 31.XII.2014

In primo piano

Tra gli ulivi di Copertino (Lecce).

 

Lecce, Rudiae 31.XII.2014, ore 9.45.

Lecce, due immagini dalle verande di casa.

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Matera, o cara

In primo piano

Alla cara Alexia,

che studia Architettura a Matera

Matera, Martedì 23 Giugno 1981. Il Sasso Caveoso , con il cosiddetto “Monterrone”. Panorama (dal Belvedere nei pressi di Palazzo Lanfranchi) verso la Chiesa della Madonna dell’Idris e la Chiesa rupestre di San Giovanni in Monterrone (X-XI sec.); la particolare conformazione della roccia, con la croce sopra, ricorda, nell’immaginario collettivo, il Calvario. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

Matera, 23 Giugno 1981. Panorama dal Sasso Caveoso con la gravina e l’omonimo torrente. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

Matera, 23 Giugno 1981. La Chiesa di San Pietro Caveoso (in basso) e la Chiesa rupestre della Madonna dell’Idris (in alto), visti dal Belvedere nei pressi di Piazza Duomo. Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

Matera, un suggestivo particolare del Sasso Barisano, lungo Via Fiorentini, visto dalla terrazza panoramica del Duomo, Martedì 23 Giugno 1981 e un’immagine ripresa Domenica 3 Maggio 2015, con la stessa inquadratura, dopo quasi 34 anni… Foto copyright Ing. Gianni Carluccio.

In occasione della designazione di Matera quale Capitale Europea della Cultura per il 2019, mi fa piacere rispolverare alcune vecchie diapositive dal mio Archivio.

L’emozione della prima volta ed il mio primo contatto “fotografico” con l’incantevole Matera (24 diapositive) è avvenuto Martedì 23 Giugno 1981; ero in compagnia del Prof. Aldo Siciliano, docente di numismatica presso l’Università di Lecce, che doveva schedare un’importante collezione di monete presso il Palazzo Malvinni Malvezzi della Provincia di Matera, situato in Piazza Duomo. Parcheggiata la mia nuova Fiat 131 diesel in Piazza Duomo, mi recai al Museo Archeologico “Ridola” e poi, partendo da Palazzo Lanfranchi, due scugnizzi mi accompagnarono in giro per i Sassi. Qualche anno dopo, nel 1987 ho condotto in visita guidata nel cuore dei “Sassi” e poi al Lago di San Giuliano i miei alunni dell’I.T.I.S. “E. Mattei di Maglie”. Gli ultimi due contatti il 28 Maggio 2000 (dopo una memorabile visita alla cava di Altamura, con le orme dei dinosauri) ed il 24 febbraio del 2004, sempre in compagnia di cari amici.

Lecce, 23.X.2014

Ing. Gianni Carluccio

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Il Castello di Gallipoli

In primo piano

 

Il Castello Aragonese di Gallipoli con in primo piano il Rivellino.

Uno dei pannelli didattici in mostra, con la stupenda "Mappa della Città di Gallipoli" di Piri Reis (primi del ‘500). Nella mappa compare anche la rappresentazione della città di Nardò.

La Torre di Nord-Ovest con in primo piano la sede dell’ex Mercato Ittico.

Gallipoli, il seno della Purità con le fortificazioni cinquecentesche.

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Gallipoli, Punta della Suina e Lido Pizzo con i coloratissimi Gruccioni

In primo piano

  

a Gianni Morandi,

frequentatore e amante di questi luoghi.

 

Gallipoli, il centro storico visto da Punta della Suina, domenica 7 Settembre 2014.

Gallipoli, Punta della Suina.

Gallipoli, Lido Pizzo.

Gallipoli, Punta Pizzo, Gruccioni in volo di migrazione.

 

Domenica 7 Settembre 2014, durante una bella passeggiata alla scoperta dei lidi di Gallipoli, nell’ambito del Parco Naturale Regionale "Isola di S. Andrea e litorale di Punta Pizzo", innumerevoli e coloratissimi Gruccioni, in volo di migrazione, hanno allietato il nostro cammino, proprio nei pressi della stradina che conduce alla Masseria di Torre Pizzo, nei pressi dell’omonima torre circolare.

Gianni Carluccio 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Tornava una rondine al nido…

In primo piano

Vaste (Poggiardo, Lecce), Piazza Dante.

Poggiardo, nido di rondini (foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

Vaste, Via Principessa Maria Josè.

Vaste, nido di rondini in Piazza Dante (foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

Vaste, nido di rondini.

Da qualche anno a questa parte, durante il soggiorno estivo nell’amata Vaste, mi aspettano le rondini ed è una grande festa fotografica, Guardate !

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Il ritrovamento della Pagella Scolastica di Tito Schipa in 5a Elementare a Lecce, 111 anni fa…

In primo piano

Tito Schipa (indicato con l’asterisco) nella 3a Classe Elementare a Lecce (1900 circa). Tra i Maestri, sulla destra, si riconosce il Direttore della Scuola di Canto, Giovanni Albani. Foto copyright Archivio Schipa – Carluccio.

L’Istituto Scolastico di Lecce, oggi Scuola Elementare "Cesare Battisti", frequentato da Tito Schipa a cavallo fra ‘800 e ‘900 (cortesia Archivio Dott. Aduino Sabato, copyright).

La copertina del Registro giornaliero della 5a Classe Elementare, frequentata da Tito Schipa, appartenuto al Maestro Tommaso Briamo (a.s. 1902-1903). Foto Ing. Gianni Carluccio, copyright – per cortesia della Dirigente Scolastica della Scuola Elementare "Cesare Battisti" di Lecce, Prof.ssa Maria Rosaria Rielli e con il consenso del Maestro Tito Schipa Jr., figlio del tenore leccese.

 

* Tutte le immagini, se non diversamente specificato, appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Vita e Opere di Tito Schipa, Intervista all’Ing. Gianni Carluccio, Responsabile dell’Archivio Schipa – Carluccio, 30.4.2014

In primo piano

 

 

VITA E OPERE DI TITO SCHIPA
Testimone: Gianni Carluccio

Categoria: Arte e cultura
Durata: 32′ 42”
 
Descrizione: Gianni Carluccio, nato a Lecce nel 1952, è ingegnere e grande conoscitore dei personaggi storici leccesi. Il nonno materno Realino è cugino diretto del celebre tenore e attore Tito Schipa. Dal 2000, è Responsabile dell’Archivio Tito Schipa, per volere del figlio Tito Schipa Junior. In questa testimonianza racconta la storia del celebre tenore e attore di origine leccese, conosciuto in tutto il mondo.

Capitoli:
1) 01:43 – Gli esordi e l’inizio del grande successo
2) 12:22 – Il successo internazionale
3) 23:28 – L’ultima fase della carriera e la morte
4) 28:24 – L’archivio storico su Tito Schipa
5) 30:18 – Il museo virtuale dedicato a Tito Schipa

Read More…
# vimeo.com/94540352

* Per vedere il video relativo all’intervista visitare il sito internet:

www.promemorium.org / Arte e Cultura o digitare:

Gianni Carluccio, Promemorium, Vimeo.

L’intervista, datata 30 Aprile 2014, è stata curata da Mattia Epifani e Luciana Lettere di "Promemorium, Video Testimonianze della Memoria Collettiva del Salento" ed è stata finanziata dall’Agenzia Nazionale per i Giovani.