I segreti della Valle dell’Idro a Otranto. L’Ing. Gianni Carluccio Socio Onorario dell’Associazione GNOSIS, Lecce 3.12.2016

In primo piano

OTRANTO, VALLE DELL'IDRO copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (1)

OTRANTO, VALLE DELL'IDRO, GNOSIS CARLUCCIO - MAINARDI

GIANNI-CARLUCCIO-SOCIO-ONORARIO-GNOSIS-3.12.2016-1

L’Ing. Gianni Carluccio con l’amico Prof. Michele Mainardi ricevono i diplomi di Soci Onorari dell’Associazione “GNOSIS” da parte della Presidente Dott.ssa Eliana Masulli e della Vice-Presidente Perla Longo (Lecce, Museo Faggiano, 3.XII.2016).

GIANNI-CARLUCCIO-SOCIO-ONORARIO-GNOSIS-3.12.2016-2

Gianni Carluccio riceve il Diploma di Socio Onorario dell’Associazione GNOSIS da Eliana Masulli e Perla Longo (Lecce, 3.XII.2016).

GIANNI-CARLUCCIO-SOCIO-ONORARIO-GNOSIS-3.12.2016-3

Diploma di Socio Onorario dell’Associazione di Promozione Sociale “GNOSIS” conferito all’Ing. Gianni Carluccio al termine della sua Conferenza dal titolo: “I segreti della Valle dell’Idro a Otranto” (3.XII.2016).

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Pagliari Salentini

In primo piano

Ai cari amici

Prof. Francesco D’Andria

e Prof. Antonio Costantini

Presicce, Il Pagliarone più bello del Salento (1802 ?).

“Pagliari Salentini” è un tema affascinante che ho sviluppato su suggerimento dell’amico Francesco D’Andria, Professore Emerito dell’Università del Salento, impegnato negli scavi di Acquarica di Lecce, dove sono emerse le tracce di un antico pagliaro nel fondo “Pozzo seccato”, in una zona particolarmente ricca di questi monumenti della civiltà della pietra, lungamente studiata dal caro amico Prof. Antonio Costantini. Propongo qui di seguito un centinaio di immagini di “pagliari salentini”, tra le oltre mille presenti nel mio archivio. Tra i pagliari più antichi quelli di S. Donato (1550), Trepuzzi (1583) e Lizzanello (1663); numerosissimi e spesso molto eleganti sono i pagliari costruiti nell’800; a Galugnano ne è stato individuato uno dov’è scritto che il “pagliaro” è stato fabbricato nel 1851.

* Oltre agli amici segnalati nel testo che segue, devo ringraziare particolarmente per alcune informazioni i miei cari alunni: Ludovico Maggio (1D Informatica dell’I.I.S.S. “E. FERMI” di Lecce) di Lecce, per la segnalazione del bellissimo pagliaro ottocentesco situato nel Comune di Lecce (nei pressi della Masseria La Lizza) e soprattutto Santino Cafaro (S.C. nelle didascalie) (1A Areonautica dell’I.I.S.S. “E. FERMI” di Lecce) di San Donato, per avermi segnalato una serie incredibile di interessantissimi pagliari presenti tra San Donato e Galugnano, tra questi, durante alcuni sopralluoghi con il mio bravissimo alunno, ho individuato forse il pagliaro con la datazione più antica: “1550”.

PAGLIARI SALENTINI, foto copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (68)

San Donato, uno dei più antichi pagliari  (1550).PAGLIARI SALENTINI, foto copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (87)Acaja (Vernole), Pagliarone detto “Il Bello” (1822).

M. MAINARDI, IL TURISMO AMBIENTALE, ED. DEL GRIFO 1992 - DED. A GIANNI CARLUCCIO

Il disegno dello stesso Pagliarone ad opera dell’amico Antonio Monte, nell’ambito di una interessante pubblicazione che l’amico Michele Mainardi ha voluto dedicarmi (dopo 24 anni…), al termine di una bella passeggiata nella Valle dell’Idro.

PAGLIARI SALENTINI, foto copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (41)Melendugno, Pagliarone (1833).

PAGLIARI SALENTINI, foto copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (12)

Galugnano, Pagliaro (1859).

PAGLIARI SALENTINI, foto copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (30)

Lecce, Pagliarone nei pressi della Masseria Lizza (1871).

PAGLIARI SALENTINI, foto copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (48)

Melendugno, in ricordo di Adriana…PAGLIARI, MELENDUGNO copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (3)

Ringrazio per la segnalazione di questo bellissimo complesso di tre pagliari, sito nei pressi della Chiesa di San Niceta a Melendugno) gli amici Dott. Lorenzo Capone ed il Sig. Lillino Baldassarre.

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Salento, anima di pietra

In primo piano

E’ in libreria "Salento, anima di pietra", ed. Grifo 2013. Hanno collaborato dodici prestigiosi autori, con splendide fotografie di Pierluigi Bolognini. Il mio articolo "Salento megalitico", dedicato ad Anna Palumbo in ricordo del padre Giuseppe, comprende 32 pagine (pp. 91-122) con 59 illustrazioni (46 di Pierluigi Bolognini e 13 mie).

– CONFERENZA STAMPA: Giovedì 19 dicembre ore 11:30 presso il Museo dell’Ambiente (Centro Ecotekne, Via Monteroni, Lecce) verrà presentato il volume in una conferenza stampa dai curatori e da tutti gli autori che vorranno intervenire.

– PRESENTAZIONE: Venerdì 20 dicembre ore 18:00 presso il Museo Comunale ALCA di Maglie verrà presentato il volume. Parteciperanno i proff. Paolo Sansò, Genuario Belmonte, Medica Assunta Orlando e tutti gli autori che vorranno intervenire.

– SERATA A TEMA: Lunedì 30 dicembre alle ore 18:00 presso l’Auditorium del Comune di Zollino. Presenteranno il volume i proff. Gianni Carluccio e Michele Mainardi e tutti gli autori che vorranno intervenire.
 

Ing. Gianni Carluccio, Dicembre 2013

* Per l’immagine di Giuseppe Palumbo, datata 1909, pubblicata nella prima pagina del mio articolo, ringrazio personalmente l’Avv. Antonio Chiga, Vice-Sindaco di Zollino, che mi ha dato la possibilità che fosse pubblicata nell’ambito del mio lavoro, sotto copyright.

La cartolina-invito relativa all’evento di Zollino di Lunedì 30 Dicembre 2013.

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore.

Continua a leggere