Otranto, Montagne Albania, Torre S. Emiliano, S. Cesarea, P.to Miggiano, Castro, Vaste e Poggiardo sotto la neve (9.1.2017, con Elena)

In primo piano

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (1)

Otranto, una splendida vista dei monti dell’Albania visti dalla litoranea per Porto Badisco (copyright Ing. Gianni Carluccio).

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (1) -

Otranto, la cava di bauxite. Sullo sfondo le montagne dell’Albania.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (5)

I Monte Acrocerauni dell’Albania (più di 2.000 metri) dei quali ha parlato l’umanista Salentino Antonio De Ferrariis, detto il Galateo.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (2)

Il tratto di costa nei pressi di Torre Sant’Emiliano.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (6)

Il tratto di costa nei pressi di Torre Sant’Emiliano.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (4)

Torre Sant’Emiliano, sullo sfondo i Monti Acrocerauni dell’Albania.NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (9)

Santa Cesarea Terme, sullo sfondo i Monti Acrocerauni dell’Albania.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (8)Porto Miggiano.
NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (10)

Castro Marina, l’approdo di Enea.NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (11)

La mia Vaste.

NEVE OTRANTO-S.CESAREA copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (12)

La mia Poggiardo (visto che ne sono Cittadino Onorario…), nei pressi della Cripta di Santa Maria degli Angeli, da me studiata e risistemata; sullo sfondo la Chiesa Madre, in Piazza Giovanni Paolo II. * Ques’immagine è dedicata al Sindaco della bella Poggiardo, Dott. Giuseppe Colafati.

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

La Grotta dei Cervi di Porto Badisco in Mostra nel Castello di Otranto

In primo piano

OTRANTO, PORTO BADISCO - GROTTA DEI CERVI, MOSTRA foto copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (1)

OTRANTO, PORTO BADISCO - GROTTA DEI CERVI, MOSTRA foto copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (2)PORTO-BADISCO-LE-GROTTA-DEI-CERVI-foto-copyright-ING.-GIANNI-CARLUCCIO-5-1024x623

Porto Badisco, Grotta dei Cervi. Gianni Carluccio (tra i Proff. Francesco D’Andria e Cosimo Pagliara dell’Università di Lecce) e Ida Blattmann D’Amelj (seconda da dx, in alto), con le studentesse della Scuola di Specializzazione in Archeologia dell’Università di Lecce, al termine della campagna di scavo a Otranto (4.8.1981).

PORTO BADISCO, AGOSTO 1981 copyright ING. GIANNI CARLUCCIO

Porto Badisco, 5 Agosto 1981. Gianni, Ida, Lucia e Tommaso.

Trentacinque anni dopo essere entrato per la prima volta nella Grotta dei Cervi di Porto Badisco (4 Agosto 1981), oggi ho provato nuovamente una forte emozione nel vedere lo stupendo filmato realizzato in 3D all’interno della Grotta da un gruppo internazionale di specialisti e presente nell’ambito della Mostra permanente: “I luoghi della preistoria. Porto Badisco e la Grotta dei Cervi”, fortemente voluta ed egregiamente realizzata all’interno del Castello di Otranto grazie all’impegno dell’amico Dott. Salvatore Bianco, funzionario della Soprintendenza Archeologica della Puglia e Coordinatore Scientifico dell’allestimento, nonché redattore dei testi, che ha voluto guidarci in un viaggio affascinante… Grazie Rino! 

OTRANTO, PORTO BADISCO - GROTTA DEI CERVI, MOSTRA foto copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (3)OTRANTO, PORTO BADISCO - GROTTA DEI CERVI, MOSTRA foto copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (5)

PORTO-BADISCO-LE-GROTTA-DEI-CERVI-foto-copyright-ING.-GIANNI-CARLUCCIO-4

Un ricordo della mia ultima Conferenza su alcune Grotte del Salento (2009).

PORTO-BADISCO-14.11.2010-foto-copyright-ING.-GIANNI-CARLUCCIO

La costa nei pressi di Porto Badisco.

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Ricordo dei Santi Giovanni Paolo II, Karol Wojtyla a Otranto (5.X.1980) e Lecce (17-18.IX.1994) e Giovanni XXIII, Angelo Giuseppe Roncalli (a Lecce nel Novembre 1922 ed il 4.V.1956, come Patriarca di Venezia).

In primo piano

Alla mia cara mamma,
Silvana Schipa,
che ha vissuto cristianamente,
insegnandomi la morale cristiana,
alla quale mi sono sempre ispirato,

ed al mio diletto zio Pino Schipa

Gianni Carluccio, 2 Aprile 2014

 

Otranto, Domenica 5 Ottobre 1980. S.S. Papa Karol Wojtyla nel luogo del martirio degli 800 Otrantini. Sullo sfondo la Chiesa di S. Maria dei Martiri, con annesso Convento di S. Francesco da Paola.

Otranto, Domenica 5 Ottobre 1980. Il Papa Karol Wojtyla, Giovanni Paolo II "Il Grande", ai piedi della scalinata che conduce al luogo del martirio, mi passa proprio vicino. Che emozione indimenticabile! Tra l’altro ricordo con molto piacere che il mio nonno paterno, Alfio Giovanni Carluccio, era nato a Otranto per poi trasferirsi a Vaste, dove sposò Drusiana Carluccio, che nel nome ricorda proprio Idrusa! (foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

In occasione dell’anniversario della scomparsa di S.S. Papa Giovanni Paolo II (Sabato 2 Aprile 2005, ore 21.37), che fra l’altro coincise con il mio 53° compleanno (e per me fu un triste, grande dono…), mi fa piacere cominciare a pubblicare alcune immagini del mio Archivio (sono più di 100), a cominciare dalla sua venuta a Otranto, dove mi recai con i miei cari genitori, Domenica 5 Ottobre 1980, giorno per me indimenticabile, a poco meno di due anni dalla sua elezione a Papa. Seguono altre immagini relative alla Visita Pastorale a Lecce, nei giorni 17-18 Settembre 1994, quando ebbi il piacere di rivederlo nella mia città ed alcuni ricordi preziosi e personali di Papa Giovanni XXIII, al quale sono molto devoto, che visitò Lecce nel Novembre del 1922 e poi, da Patriarca di Venezia, il 4 Maggio 1956, in occasione del XV Congresso Eucaristico Nazionale, aspettando il 27 Aprile 2014, quando i due Papi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II verranno santificati.

* Tutte le immagini, ove non meglio specificato, appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Passeggiata lungo la costa salentina da Castro alle Cesine, cominciando a sognare con una fantastica “alba in Albania”.

In primo piano

 

I Monti Acrocerauni dell’Albania visti da Castro (Lecce), sono le ore 6.40 di Domenica 22 Settembre 2013 (foto copyright Ing. Gianni Carluccio).

Domenica 22 Settembre 2013 è stata una fantastica giornata iniziata con la incantevole visione di una meravigliosa alba tra i Monti Acrocerauni dell’Albania; poi da Castro alla magnifica Piazza di Vaste, dai fossili di Vitigliano a Santa Cesarea Terme, da Torre di Minervino a Torre Sant’Emiliano, da Porto Badisco a Capo d’Otranto, dal magnifico scenario della baia dell’Orte, con Punta Facì, alla cava di bauxite. Dopo l’indimenticabile sosta pranzo a Otranto… abbiamo proseguito per i laghi Alimini e poi ancora da Torre Sant’Andrea a Torre dell’Orso, da Rocavecchia all’Oasi Naturale delle Cesine.

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore.

Continua a leggere

Eccezionali immagini delle Montagne dell’Albania e delle Isole Greche viste da Santa Cesarea Terme e Lecce

In primo piano

 

Sabato 14 Settembre 2013 è stata per me una giornata indimenticabile. Partito da Lecce senza macchina fotografica per l’ultimo giorno di cure termali a Santa Cesarea Terme, come per un presentimento sono tornato indietro ed ho preso la mia Nikon con super-teleobiettivo da 1.000 mm, capace di scrutare molto in lontananza (la porto sempre con me quando mi reco a S. Cesarea, sperando in una buona visilibilità, ma quel giorno, per la fretta, l’avevo dimenticata).

Appena arrivato a Santa Cesarea Terme mi si è presentato uno scenario incredibile! Non era la prima volta, ma stavolta le montagne dell’Albania (i Monti Acrocerauni, alti più di 2.000 metri), l’Isola di Saseno (Sazanit, nella baia di Valona) e le Isole Greche si vedevano benissimo, anche a occhio nudo. Alle spalle dell’Isola di Fanò (Othonoi) si stagliava l’Isola di Corfù (Kerkira), difficile da avvistare e per di più spezzettata in più isolette a causa della curvatura terrestre (per lo stesso motivo anche l’Isola di Saseno appare divisa in due). A sinistra di Fanò l’Isola di Errikousa (Merlera) e a destra Mathrakion (tutte fanno parte delle Isole Ionie).

* Dedico queste immagini al mio amico metereologo Gino Merico, tecnico dell’A.S.I. (Agenzia Spaziale Italiana), che proprio oggi ci ha lasciato.

Ing. Gianni Carluccio, Santa Cesarea Terme, sabato 14 Settembre 2013.

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore.

Continua a leggere

Masserie Fortificate del Salento, 5 – Territori di Vernole, Melendugno e Otranto (Lecce)

 

Continua l’itinerario tra le Masserie Fortificate del Salento. In questo articolo qualche immagine relativa ai territori di Vernole e Melendugno (Lecce).

* Foto copyright Ing. Gianni Carluccio

Continua a leggere

Passeggiata lungo la Costiera Castro – Otranto

In primo piano

 

 Torre Sant’Emiliano (foto copyright Ing. Gianni Carluccio, 1 Maggio 2012).

 

* Queste immagini sono dedicate alla mia cara Arianna.

 

In occasione della festività del 1° Maggio, grazie alle favorevoli condizioni del tempo, ho potuto fare una passeggiata lungo la Costiera Salentina, partendo da Castro Marina e proseguendo per Porto Miggiano, Santa Cesarea Terme, Torre di Minervino, Porto Badisco, Torre Sant’Emiliano, Baia dell’Orte e Otranto. Una prima breve sosta a Diso, dove risiede il famoso regista Giuseppe Bertolucci, attratto dai fuochi d’artificio diurni. Posti splendidi, delusione a Porto Miggiano.

Ing. Gianni Carluccio

* Tutte le foto sono coperte da copyright dell’Ing. Gianni Carluccio, che ne è autore.

Continua a leggere

PASQUA 2012 – AUGURI AL BANO

In primo piano

 

Gianni Carluccio con Al Bano.

Cellino San Marco 22 Gennaio 2011
Continua a leggere

Carmelo Bene, 16.3.2002 – 16.3.2012

In primo piano

In occasione del decennale della scomparsa del grande Carmelo Bene, mi fa piacere pubblicare alcuni documenti e immagini del mio Archivio.

Gianni Carluccio

* Tutte le immagini, se non diversamente specificato, appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Una passeggiate alle “Cesine”

 Le Cesine è senza ombra di dubbio la zona più umida del Salento. I due stagni Salapi e Pantano Grande, alimentati dalla piogge, sono separati dal mare da un cordone di dune sabbiose. La zona umida è uno degli ultimi tratti delle paludi che si estendevano fra Brindisi e Otranto e costituisce un’area estremamente composita con differenti habitat naturali, ognuno di essi caratterizzato da associazioni e specie vegetali tipiche. 

 

Continua a leggere