Inaugurazione dell’Anno Galateano con una biografia illustrata curata dall’Ing. Gianni Carluccio. Università del Salento, Dip. di Beni Culturali – Società di Storia Patria, Sez. di Lecce. Venerdì 20 Gennaio 2017, ore 16.30 Università del Salento, ex Convento Olivetani, Sala Chirico.

In primo piano

GALATEO CONF. ING. GIANNI CARLUCCIO GALATEO - INVITO CONF. ING. GIANNI CARLUCCIO

GALATEO copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (3)

ASSOCIAZIONE ITALOELLENICA - CONF. GALATEO, ING. G. CARLUCCIO

Dal sito dell’Associazione ItaloEllenica, della quale sono socio (ringrazio il Presidente, dott. Pompeo Maritati, per aver pubblicato la notizia della mia conferenza).

GALATEO, CONF. ING. GIANNI CARLUCCIO, QUOTIDIANO DI PUGLIA, LECCE 20.1.2017

NUOVO QUOTIDIANO DI PUGLIA, LECCE 20.1.2017 (Nicola DE PAULIS).

GALATEO - CARLUCCIO, LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, 20.1.2017

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, LECCE 20.1.2019 (Dino LEVANTE.

* Ringrazio per gli ottimi articoli gli amici Nicola De Paulis e Dino Levente e le Redazioni del Nuovo Quotidiano di Puglia e de La Gazzetta del Mezzogiorno (G.C.).

GALATEO copyright ING. GIANNI CARLUCCIO (2)

GALATEO, CONF. ING. GIANNI CARLUCCIO, 20.1.2017 UNILE OLIVETANI, copyright (1)

Università del Salento, Sala Chirico, ex Convento Olivetani – Lecce 20.1.2017. Inaugurazione Anno Galateano, nel 5° centenario della scomparsa di Antonio De Ferrariis, detto il Galateo, organizzata dall’Università del Salento, Dip. di Beni Culturali, presieduto dal Prof. Gianluca Tagliamonte e dalla Società di Storia Patria per la Puglia, Sez. di Lecce, presieduta dal Prof. Mario Spedicato. Conferenza dell’ing. Gianni Carluccio: “I luoghi del Galateo” con 450 immagini. Presenti il Prof. Mario Spedicato, il Sindaco di Galatone, Livio Nisi ed il Prof. Vittorio Zacchino, esimio studioso del suo concittadino Antonio Galateo (Galatone 1448 – Lecce 1517).

GALATEO, CONF. ING. GIANNI CARLUCCIO, 20.1.2017 UNILE OLIVETANI, copyright (25)

L’Ing. Gianni Carluccio riceve dal Prof. Vittorio Zacchino la medaglia-ricordo del Galateo, al termine della sua Conferenza presso l’Università del Salento, in occasione dell’apertura delle celebrazioni per l’Anno Galateano.

GALATEO-MEDAGLIA, NAPOLI 1510, COLL. ING. GIANNI CARLUCCIO, copyright

Da mia moglie Ida ricevo in dono, con grande gioia, l’originale della Medaglia coniata in occasione della Cittadinanza Onoraria conferita al Galateo a Napoli nel 1510.

GIANNI CARLUCCIO con VITTORIO ZACCHINO, MEDAGLIA GALATEO, 15.2.2017

L’Ing. Gianni Carluccio festeggia con il Prof. Vittorio Zacchino l’arrivo a Lecce della medaglia del Galateo (foto Prof.ssa Gabriella Miccoli, 15.2.2017).

GALATEO, MORGHEN 1816 copyright ING. GIANNI CARLUCCIO

Dalle mie figlie Elena e Arianna due ritratti del Galateo dei primi dell’800, accompagnati dalla sua biografia. 

GALATEO LETTERE, PROF. AMLETO PALLARA con dedica del figlioPROF. DIEGO a Gianni CARLUCCIO

Il prezioso Volume con le Lettere del Galateo (Conte Editore), con testo, traduzione e commento del compianto Prof. Amleto Pallara, che mi è stato gentilmente donato, al termine della mia Conferenza, sui Luoghi del Galateo, da parte del Prof. Diego Pallara, Docente dell’Università del Salento e figlio dell’Illustre Maestro. Grazie Professore, sarà per me un ricordo indimenticabile!

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Ricordo del Prof. Cosimo Pagliara – “Poesia di un culto antico”

In primo piano

A Lina,
Marco, Andrea e Irene

Il Prof. Cosimo Pagliara con l’amico Ing. Gianni Carluccio; sullo sfondo uno dei calchi delle pareti della Grotta della Poesia Piccola a Rocavecchia, con i graffiti in lingua messapica e latina (Università del Salento, 8 Giugno 2007).

 

Mercoledì 12 Agosto 2015, presso la sua residenza leccese, ci ha lasciato il Prof. Cosimo Pagliara. In tanti hanno espresso un messaggio di cordoglio alla famiglia dell’illustre docente salentino, e sono giunte anche le parole del rettore dell’ateneo leccese, Prof. Vincenzo Zara: “È scomparso purtroppo il Professor Cosimo Pagliara, tra i fondatori del Dipartimento e della Facoltà di Beni culturali della nostra Università. Fu promotore di numerose rilevanti iniziative di ricerca, tra le quali la scoperta della Grotta della Poesia a Roca Vecchia e la scoperta e lo scavo del sito protostorico di Roca, di cui ha diretto per molti anni le indagini archeologiche. L’Università e il territorio devono molto a questo collega docente e abile e appassionato ricercatore, che seppe lavorare collegando proficuamente le strutture accademiche e quelle di altri enti territoriali e di ricerca”.

Io ero profondamente legato all’amico “Mimmo”, che ho conosciuto nel lontano 1964, quando avevo 12 anni! Tantissimi sono i ricordi, che comincio a pubblicare su questo sito. Ciao Mimmo…

Lecce, 12 Agosto 2015
Ing. Gianni Carluccio

L’Ing. Gianni Carluccio con il Prof. Cosimo Pagliara.

Purtroppo è l’ultima foto con il caro Mimmo, fatta nel giorno di una sua importante Relazione al Convegno “Roca nel Mediterraneo, l’età delle prime navigazioni commerciali”, tenuto presso il Castello di Acaya, dove era anche presente la stupenda Mostra: “Roca nel Mediterraneo” (6 Luglio 2013).

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

Elena, Tecnico di Restauro in Beni Culturali. I.V.B.C. Venezia 3.7.2015

In primo piano

Elena, già Laureata in Storia dell’Arte, ha conseguito oggi, presso il prestigioso Istituto Veneto per i Beni Culturali, il Diploma di tecnico del Restauro in Beni Culturali. Auguri Elena.

Venezia, 3 Luglio 2015

 

* Tutte le immagini appartengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietato l’utilizzo senza il consenso dell’Autore.

Continua a leggere

La Via Francigena del Salento

In primo piano

A CAVALLO SULLE ORME DEI PELLEGRINI LUNGO LA VIA FRANCIGENA DEL SALENTO.

Domenica 9 Settembre 2012: da Trepuzzi a Novoli (LECCE). 

* Tutte le immagini appertengono all’Archivio dell’Ing. Gianni Carluccio e ne è vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore.

Continua a leggere